Creative Commons

Warm Morning "Feathers", CD autoproduzione 2006

Venerdì 16 Marzo 2007 21:58
Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 


E' stato ultimato da pochi giorni il 1° album dei piacentini WARM MORNING; ensemble che fa capo a Simone Modicamore ; too guitarist dei bravissimi ROOKIES (sul cui album, splendida miscela di 60s garage e niederbeat d'annata , prodotto dalla meritoria TEEN SOUND di Massimo Del Pozzo, torneremo presto) e a suo fratello Andrea.
I WARM MORNING (che hanno già inciso 2 ep autoprodotti nel 2003-04), propongono un sound estremamente soffice e "folksy" , che partendo da evidenti affinità stilistiche col cosiddetto "new acoustic movement" di bands tipo I AM KLOOT; KINGS OF CONVENIENCE o BADLY DRAWN BOY o col "new folk" dei VETIVER si proietta via via all'indietro nel tempo fino ad inglobare molteplici fonti "auditive": da NICK DRAKE, agli OPAL, a BURT BACHARACH, ai BEAU BRUMMELS più folk rock.
Delle 10 tracks che compongono l'album (registrato all'ELFO STUDIO di Tavernago (PC) ) alcune mi hanno particolarmente colpito.
Mi referisco in particolare alla tenuissima "Behind The Curtain"; a "Silver Rain" (una delle mie preferite); attraversata da splendide atmosfere country-roots; all' indie rock modernista di "Disconnected"; alla folksy "Party's Over" alla notevole "The Room Is Shaking", irrorata di rilucenti spezie west-coastiane e a"The Jackstraw & The Crow". Un attimo più sottotono e "normalmente" indie rock gli altri pezzi.
Nel complesso però prova davvero interessante. Intanto la ricerca sonora della band continua (vedi l'uso di mellotron , moog , piano ecc.) . I WARM MORNING hanno una notevole cultura musicale e hanno capito che i veri tesori si trovano in quel periodo che va dai mid 60's agli early 70's.
Che lo spirito della INCREDIBLE STRING BAND vi assista:)
Michele Ballerini (http://popartx.blogspot.com/)

Non posso che raccomandare questa concreta prova di Simone e Andrea a tutti. Nell'underground qualcosa si sta davvero muovendo, la qualità delle produzioni ormai non ha nulla da invidiare all'estero. Questo album dei Warm Morning è godibilissimo, da apprezzare come un vino pregiato in tutte le sue sfumature e i suoi arrangiamenti. Assolutamente ideale per questa mezza stagione. Uno scrigno psych folk ripieno di profumi crepuscolari e di sensibilità acustica. Bravissimi.
(fab)

http://www.myspace.com/warmmorning
http://warm-morning.blogspot.com/


rssfeed
Email Drucken Favoriten Twitter Facebook Myspace Stumbleupon Digg MR. Wong Technorati aol blogger google reddit YahooWebSzenario
Ultimo aggiornamento Venerdì 16 Marzo 2007 22:12
| + - | RTL - LTR